Aspiracenere per ceneri calde: conviene acquistarlo?

1
2
3
Aspiracenere elettrico CENERILL 800 W made in i...
ARMOUR & DANFORTH AD5123 Aspiracenere Cervi...
ASPIRACENERE ASHLEY 900 LT.18 800W
Aspiracenere elettrico CENERILL 800 W made in italy
ARMOUR & DANFORTH AD5123 Aspiracenere Cervino, 18 lt
ASPIRACENERE ASHLEY 900 LT.18 800W
Potenza8.1
Capienza del Contenitore8.6
Rumore8
Filtraggio8.8
Lunghezza Tubo Aspiratore8.6
Accessori7.2
Potenza8.1
Capienza del Contenitore7.9
Rumore7.1
Filtraggio7.4
Lunghezza Tubo Aspiratore7
Accessori6.5
Potenza7
Capienza del Contenitore6.8
Rumore6.6
Filtraggio6.3
Lunghezza Tubo Aspiratore6.8
Accessori6
7.7/10
6.5/10
5.4/10
Aspiracenere elettrico CENERILL 800 W made in italy
Aspiracenere elettrico CENERILL 800 W made in italy
7.7/10
ARMOUR & DANFORTH AD5123 Aspiracenere Cervino, 18 lt
ARMOUR & DANFORTH AD5123 Aspiracenere Cervino, 18 lt
6.5/10
ASPIRACENERE ASHLEY 900 LT.18 800W
ASPIRACENERE ASHLEY 900 LT.18 800W
5.4/10

La maggior parte degli aspiracenere in commercio è indicata per aspirare la cenere fredda. Che dire però della cenere ancora calda? Molti pensano che non sia possibile andare ad aspirare della cenere ancora calda, cenere che quindi non si è ancora raffreddata del tutto. In realtà questa affermazione non rappresenta più la verità. Infatti negli ultimi anni sono nati vari modelli di aspiracenere più moderni e all’avanguardia; questi modelli sono dotati di una particolare funziona che li rende adatta anche ad aspirare al cenere calda. Questi modelli sono pensati proprio per tutti colore che hanno poco tempo a disposizione e non vogliono aspettare che la cenere diventi  completamente fredda prima di poter pulire la stufa o il caminetto.

In questo articolo vedremo proprio cosa intendiamo quando parliamo di cenere calda, quali sono le temperature massime supportate da questi strumenti e i metodi di aspirazione più comuni e diffusi. Inoltre vedremo anche quali vantaggi e svantaggi presentano gli aspiracenere per la cenere calda e se è conveniente acquistarli. Iniziamo!

Cenere calda

Partiamo da quello che potremmo considerare un po’ come il principio della questione: la cenere calda. Sappiamo bene che la cenere si form a dietro il processo di combustione di materiali come per esempio legno, pellet e carbone; questi materiali vengono utilizzati negli impianti di riscaldamento che sfruttano l’azione di stufe, caminetti e altri strumenti simili. La cenere che si forma all’interno di questi dispositivi va assolutamente elimina e ogni giorno dovrete provvedere ad una pulizia regolare e fatta in maniera efficace. Ma che cosa intendiamo con il termine cenere calda?

Quando parliamo di cenere calda, intendiamo principalmente della cenere, o delle micro particelle miste di cenere e polvere, che hanno una temperatura che può essere compresa tra i 30 e i 50 gradi massimi. Una cenere che superi invece una temperatura di 50 gradi, potrebbe essere definita roventi, e quindi non rientra nella categoria.

Una cenere che abbia una temperatura come quella menzionata, può essere considerata semplicemente calda; quindi può essere tranquillamente aspirata con dei dispositivi che prevedono la funzione per la cenere calda. Discorso diverso per la cenere rovente, in questo caso questa non può essere aspirata subito, con nessun tipo di strumento. Dovrete sempre aspettare che raggiunga una temperatura più mite. Vediamo come però la temperatura potrebbe influenzare l’aspiracenere e la stessa aspirazione.

Temperatura e aspirazione

La temperatura della cenere che andrete ad aspirare determinerà in parte anche il corretto funzionamento dell’aspiracenere. Perchè diciamo questo? Quando acquistate un aspiracenere ovviamente vi aspettate che questo abbia una buona e profittevole durata. Per contribuire a mantenerlo tale dovrete rispettare delle semplici regole relative a temperature ed aspirazione.

Se volete che il vostro aspiracenere duri a lungo e continua a funzionare in maniera efficiente, dovreste evitare di aspirare la cenere quando essa è ancora troppo calda. Questo discorso vale anche per gli aspiracenere per cenere calda, che non possono essere utilizzati per della cenere rovente. Quindi, pur potendoli utilizzare per aspirare della cenere calda, questi strumenti non sono adatti a ceneri con temperature oltre i 50 gradi che rischierebbero di rovinare l’apparecchio.

Come aspirarla

Qual è il processo di aspirazione della cenere calda? Non dovreste preoccuparvi di questo aspetto, perchè in realtà il processo è esattamente lo stesso di qualsiasi altro tipo di aspiracenere. Infatti gli aspiracenere per cenere calda funzionano allo steso modo di altri strumenti più classici. Vediamo comunque quelli che sono i passaggi principali:

  • Assicuratevi che la cenere abbia la giusta temperatura.
  • Utilizzando il tubo e la bocchetta aspirate tutta la cenere dalla superficie.
  • Pulire anche tutti i più piccoli spazi.
  • Ripulite l’aspiracenere e, se pieno, svuotate anche il serbatoio.

I modelli per cenere calda

Quali sono i migliori modelli di aspiracenere che possono essere utilizzati anche per la cenere calda?

Ebbene, il modello principale in commercio che risulta adatto per l’aspirazione di cenere calda, quindi di cenere con temperatura maggiore di 40 gradi, sono gli aspiracenere con filtro ad acqua. Il filtro ad acqua infatti permette alla cenere aspirata di andare a depositarsi in un serbatoio in cui si trova anche dell’acqua; la presenza dell’acqua nel serbatoio andrò a raffreddare immediatamente la cenere aspirata che quindi non causerà alcun tipo di danno all’aspiracenere.

Vantaggi e Svantaggi

Acquistare un aspiracenere ideato per le cenere caldi potrebbe rappresentare una buona soluzione se avete poco tempo a disposizione per la pulizia di stufe e caminetti e volete un modo per rendere questo processo più immediato. Analizziamo però quelli che potrebbero essere i principali vantaggi e svantaggi presentati da questo modello.

  • Il vantaggio principale resta il risparmio di tempo. Poter aspirare della cenere calda vi permetterà di effettuare la pulizia in tempi più rapidi.
  • Un eventuale svantaggio invece potrebbe essere rappresentato dalla difficoltà nella pulizia del serbatoio. L’impasto che si formerà a causa della combinazione tra acqua e cenere potrebbe risultare più complicato da pulire rispetto ad un modello classico.

Blogger, lettrice accanita e appassionata di scrittura. Ho iniziato a scrivere negli anni del liceo e mi sono immediatamente innamorata di questo lavoro. Collaboro da anni come articolista freelance a Blog letterari e altri siti di vario genere. Scrivo di libri, film, serie tv e sopratutto di tecnologia.  Sono un’amante della tecnologia in ogni sua sfaccettatura e per questo adoro scrivere articoli che la riguardano.

Aspiracenere per ceneri calde: conviene acquistarlo?
Ti è piaciuto il post?

Classifica Migliori Prodotti

7366 7387 6605 7245 7257 6480 7353 6725 6727 6764
Back to top